La delegazione marocchina a New York non ha organizzato nessun incontro per ricevere l’inviato speciale delle Nazioni Unite per il Sahara occidentale, Horst Köhler,.

Inviato speciale del Segretario – generale delle Nazioni Unite per il Sahara occidentale ha ricevuto la scorsa settimana varie diplomatici presso le Nazioni Unite, per organizzare i nuovi colloqui.

Alla sessione di 73° dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, l’inviato speciale del Segretario generale delle Nazioni Unite per il Sahara occidentale, Horst Köhler, ha intensificato i suoi incontri diplomatici. Dopo il loro incontro, a porte chiuse, con il vice Segretario di Stato della Stati Uniti, David Hale.
Si è riunito lo stesso giorno con il Ministro degli Affari Esteri algerino, Abdelkader Messahel.

Il giorno successivo, Köhler ha anche incontrato Ismail Ould Cheikh, il capo della diplomazia Mauritania,il ministro degli Esteri belga Didier Reynders,il presidente della Commissione africana e una vasta delegazione diplomatica Saharawi e Spagna.

D’altra parte, né la delegazione marocchina né quella francese, a margine della 73a sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, hanno ricevuto l’ex presidente tedesco. Pertanto, gli osservatori interpretano la decisione unilaterale del Marocco e della Francia come una profonda crisi diplomatica tra Köhler e il regime marocchino.

wsadmin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
×
wsadmin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *