Ndaba Mandela il nipote dell’attivista e politico sudafricano Nelson Mandela è al suo quinto giorno nei campi profughi saharawi di Tindouf.
Ndaba ha voluto mostrare il suo sostegno al popolo Saharawi e trasmettere i valori di suo nonno. «Siamo qui per mostrarti il ​​nostro sostegno. La vostra lotta è anche la nostra e saremo al vostro fianco fino alla fine, le parole del nipote di Mandela nel ringraziare il popolo saharawi per la sua ospitalità.

 Mio nonno mi diceva : ‘La nostra libertà non è completa senza la libertà dei popoli più deboli’. Oggi vi dico, che la libertà non è completa fino a quando il popolo Saharawi non raggiunge l’autodeterminazione e l’indipendenza nel Sahara Occidentale.

 
Il nipote di Mandela si è impegnato a sostenere la lotta per l’autodeterminazione del popolo Saharawi, “fino a quando l’ultima colonia dell’Africa non sarà liberata.
Alla fine, ha fatto appello alle Nazioni Unite per fissare una data per il referendum previsto in modo che i Sahrawi godano della loro libertà.
Questo popolo eroico non può rimanere prigioniero. Chiediamo al governo del Marocco di andarsene fino all’ultimo millimetro occupato del Sahara Occidentale. Mio nonno ha lottato per la libertà, viva lo spirito di Nelson Mandela! “, Ha concluso.
Sindaco di Zumaia, Oier Korta, nel frattempo, ha ringraziato il popolo Saharawi l’invito e ha confermato il sostegno alla causa nazionale.


wsadmin

Administrator

Sorry! The Author has not filled his profile.

×


wsadmin

Administrator

Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *