L'OFFENSIVA DIPLOMATICA E POLITICA NEI CONFRONTI DELL'EUROPA

Pur essendo il referendum accettato dalle parti, la situazione si congela: né l’ONU né l’OUA sono in grado di imporre una soluzione congiunta. E’ soprattutto il disimpegno dell’Europa, verso la quale si indirizza una grande manovra diplomatica del Marocco che aspira all’entrata nella CEE.
Il Polisario presenta il referendum come 1’unico strumento che possa risolvere la controversia sotto gli auspici delle Nazioni Unite, aggira l’indifferenza o le dichiarazioni di impotenza dei governi svolgendo un lavoro capillare a tutti i livelli della società civile, illustrando la situazione dei profughi e chiedendo solidarietà sul piano dell’informazione e dell’aiuto materiale.
Nel dicembre 1986, la questione Saharawi approda al Parlamento Europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.