Il Partito Socialista Svizzero richiede negoziati che garantiscano l’indipendenza Saharawi

In concomitanza con i negoziati tra il Fronte Polisario e il Regno del Marocco, il Partito socialista svizzero ha rilasciato una dichiarazione che dichiara, “fermo impegno agli sforzi delle Nazioni Unite per fornire il diritto inalienabile all’autodeterminazione e all’indipendenza saharawi.”

Il partito del Presidente della Confederazione svizzera ribadisce il suo riconoscimento “al Fronte Polisario come unico e legittimo rappresentante del popolo saharawi e lo incoraggia a seguire la via pacifica del dialogo per raggiungere gli obiettivi.”

Incoraggia le parti, il Fronte Polisario e il Regno del Marocco, per entrare negoziati sostanziali e garantendo il diritto del popolo saharawi all’autodeterminazione e indipendenza”, sottolinea il Partito socialista svizzero.

Il comunicato fatto appello anche ai paesi vicini è “in qualità di paesi osservatori di fornire pieno sostegno alle parti per far avanzare i negoziati. 

Infine, il Partito svizzero invita tutte le forze democratiche a schierarsi con il popolo saharawi fino a raggiungere l’obiettivo e adempiere alla legalità internazionale.