Brahim Gali partecipa all’inaugurazione del presidente messicano

Il Presidente della Repubblica e segretario generale del Fronte Polisario, Brahim Gali ha partecipato agli eventi della inaugurazione del nuovo Presidente del Messico.

Brahim Gali è stato ricevuto da Andres Manuel Obrador calorosamente in occasione degli eventi ufficiali dell’inaugurazione e ha tenuto numerosi incontri bilaterali con i capi di Stato e delegazioni la Bolivia, Suriname, Belize, Algeria, Angola, Venezuela e altri.

I colloqui hanno riguardato vari argomenti di interesse reciproco, gli ultimi sviluppi nella causa nazionale e le relazioni bilaterali.

Nel suo discorso ufficiale, il presidente eletto Lic. Andrés Manuel Obrador, ha sottolineato l’impegno del suo paese nei confronti dei principi di rispetto della volontà dei popoli e del loro diritto all’autodeterminazione

Secondo una dichiarazione straniera di quel paese, ha detto che erano presenti anche alla cerimonia di possesso con il Presidente della Repubblica Araba Democratica Sahrawi. i presidenti di Cuba, Ecuador, Venezuela, Honduras, Repubblica Dominicana, El Salvador, Guatemala e Perù, così come il Re di Spagna, Felipe VI, e il Primo Ministro del Portogallo.

Inoltre hanno partecipato il Primo Ministro di Curacao, presidente del presidente dell’Assemblea Popolare Suprema della Repubblica Popolare Democratica di Corea, Primo Ministro del Belize, il vice presidente degli Stati Uniti, Argentina, Uruguay, Costa Rica e il Paraguay, e Vice Presidente di l’assemblea popolare della Repubblica popolare cinese.

Inoltre, il Presidente della Repubblica Araba Saharawi Democratica, Brahim Ghali è stato ricevuto Giovedi scorso in una sessione solenne del Senato messicano, dove ha pronunciato un discorso ai deputati messicani.

Prima del discorso del Presidente Saharawi, il presidente del Consiglio di amministrazione del Senato, Martí Batres, ha appoggiato l’impegno del Messico per l’autodeterminazione dei popoli, il principio di non intervento, la risoluzione pacifica delle controversie e l’uguaglianza giuridica degli Stati e Ha ricordato che il Messico ha riconosciuto l’indipendenza e la sovranità della Repubblica Democratica Araba Saharawi per 39 anni.

Dalla tribuna, Brahim Gali ha espresso i suoi auguri di successo al Presidente eletto Andrés Manuel López Obrador e il popolo del Messico, “in questa nuova importante fase di sviluppo”, che sta per iniziare.

Ha espresso la sua sincera gratitudine “all’onorevole Senato per l’enorme privilegio che mi hanno concesso di essere in grado di rivolgermi alle vostre signorie, un onore che estendo al popolo Saharawi, al loro governo e al Fronte Polisario”.

Ha anche ringraziato l’invito a partecipare alla presa di protesta di Sua Eccellenza il presidente eletto Andrés Manuel López Obrador, che ha considerato una distinzione di amicizia e solidarietà con la Repubblica Sahrawi.

Ha sottolineato le “eccellenti relazioni” che uniscono le due Repubbliche, consolidate sulla base del fatto che solidarietà, cooperazione tra i popoli e rispetto dei diritti fondamentali sono le premesse per la pace, la convivenza e lo sviluppo.