Vertice Saharawi: Il processo di decolonizzazione del Sahara occidentale a Cadice

● Primo Ministro della Repubblica Saharawi Democratica e gli attivisti dai territori occupati partecipare al vertice Saharawi “municipalismo” a Cadice.

I rappresentanti del Fronte Polisario e il governo della (RASD) hanno partecipato ad un convegno di solidarietà con il popolo Saharawi organizzata nella città di Cadice, insieme con le associazioni amici del popolo Saharawi.

Nella cerimonia della conferenza di apertura, insieme al primo ministro della Repubblica Araba Saharawi Democratica RASD), Mohamed Eluali Akeik, sindaco di Cadice, José María González Santos e vari attivisti per i diritti umani del Sahara Occidentale.

La conferenza hanno discusso del diritto internazionale umanitario e la legalità internazionale nella lotta anti-coloniale nel Sahara occidentale.

La sovranità del popolo Saharawi sulle loro risorse naturali, le donne Saharawi come un fattore di progresso e di forza e di municipalismo spagnola nel processo di autodeterminazione del popolo saharawi.

Il rinnovo del gemellaggio con la Wilaya di Dakhla e con il popolo Saharawi, per approfondire nella realtà sociale la dura vita nei campi profughi.

Nel suo discorso, il primo ministro saharawi, Mohamed Ouali Akeik  “il governo spagnolo ha nascosto e dimenticato l’impegno con il popolo Saharawi”, una responsabilità difficile da dimenticare.

“Dobbiamo porre fine all’ingiustizia che è stato commesso con il popolo Saharawi.”

Il Primo Ministrosaharawi prendere parte a questo incontro il governatore della Wilaya di Dakhla, Salek Baba Hasena, il delegato del Fronte Polisario in Andalusia, Mohamed Ould Zrug, Omar Abdeslam di AFAPRADESA, Manu Basallote del movimento di solidarietà, Presidente della FANDAS il deputato Paloma López.

Insieme a loro, due donne saharawi attiviste provenienti dai territori occupati dal Marocco.