Sahara occidentale: il presidente mauritano evidenzia i legami culturali del suo paese con i Sahrawi

Il Presidente della Repubblica islamica della Mauritania, Mohamed Ould Abdel Aziz e il ministro degli Esteri Ismail Ould Cheikh Ahmed, hanno espresso il loro pieno sostegno alla inviato personale del Segretario generale delle Nazioni Unite per il Sahara occidentale nel processo politico in corso per trovare una soluzione politica al conflitto.


Nel suo ultimo rapporto sul Sahara occidentale, il capo delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha evidenziato gli stretti legami culturali esistenti tra la Mauritania e il popolo Saharawi” e “ha confermato che la Mauritania è pronto a mobilitarsi in favore del processo politico con la speranza di porre fine al conflitto.”


Il presidente Ould Abdel Azi ha sottolineato che la ricerca di una soluzione pacifica del conflitto è di fondamentale.


La Mauritania ha espresso particolare preoccupazione per la frustrazione e delusione dimostrato da alcuni dei giovani che vivono nei campi profughi Saharawi in Algeria e ha confermato la sua disponibilità a svolgere un ruolo più attivo nel processo di negoziazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.