Il ministro degli Esteri sudafricano Lindiwe Sisulu, ha annunciato oggi la partecipazione del presidente Cyril Ramaphosa alla undicesima riunione della Commissione binazionale con la Repubblica Democratica del Congo, che si terrà dal 13 al 16 ottobre a Kinshasa.
Nel suo incontro mensile con la stampa, il Ministro delle relazioni internazionali e della cooperazione ha sottolineato che questo incontro nella capitale congolese, che si tiene dal 2004, mira a promuovere la cooperazione politica, economica e sociale tra questi due stati africani. 

Ha anche annunciato che dal 21 al 26 ottobre si svolgerà l’incontro biennale con ambasciatori, alti commissari e consoli del Sudafrica in tutto il mondo per informarli sulle priorità del Paese nei prossimi anni, un appuntamento che coinciderà con la Conferenza di Investimenti convocati dal presidente Ramaphosa.

Tra le altre attività rilevanti, ha menzionato la visita in Algeria a partire da domani dal Vice Ministro delle Relazioni internazionali e della Cooperazione, Luwellyn Landers, durante il quale visiterà i campi profughi saharawi a Tindouf. 

Questo viaggio, ha detto, mira ad approfondire le relazioni diplomatiche tra il Sudafrica e la Repubblica Araba Saharawi Democarica e mostrare sostegno a questo popolo nella sua lotta per l’indipendenza.

Ha ribadito che il Sudafrica mantiene la posizione secondo cui l’occupazione del Sahara occidentale da parte del Marocco è illegale e che questo popolo dovrebbe avere il diritto di esercitare il proprio diritto all’autodeterminazione.

A questo proposito ha ricordato che durante il vertice XXXVIII della Comunità per lo sviluppo dell’Africa australe tenutosi in Namibia è stato concordato di organizzare una conferenza di solidarietà con Sahara occidentale per mobilitare il sostegno internazionale per queste persone, in ultima colonia in Africa, con sede in Sudafrica .

Egli ha osservato che il Sudafrica è pronto per la celebrazione nella città di Durban, provincia di KwaZulu Natal, l’incontro diciottesima del Consiglio dei Ministri del Associazione dei paesi dell’Oceano Indiano (IORA), presieduto questo paese dal 2017. 

Alla l’incontro Si aspetta l’assistenza di 21 paesi con coste indiane, tra cui il Mozambico, l’Oman, le Seychelles, la Somalia, la Tanzania, la Tailandia, l’Australia e l’India.

Sisulu ha anche detto che la scorsa settimana ha tenuto la prima recensione ministeriale Pannello di politica estera, che coinvolge accademici, analisti politici e le organizzazioni civili insieme ai membri del Dipartimento di Relazioni Internazionali e Cooperazione regia. 

Questa citazione, ha detto, era finalizzato a conoscere l’opinione di persone di diversa provenienza ed esperienze su questioni di affari esteri su questioni di interesse centrale della politica estera del Sudafrica.

wsadmin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
×
wsadmin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *