L’eurodeputata Lidia Senra ha accusato l’Unione europea di “cercare di legalizzare l’occupazione” del Sahara occidentale attraverso la firma di accordi economici con il Marocco.

Il Parlamentario europeo del gruppo confederale della Sinistra unitaria europea (GUE / NGL) è intervenuto questo giovedì nelle commissioni dell’agricoltura e della pesca, in cui ha criticato l’azione dell’Unione europea nelle sue relazioni con il Regno del Marocco.

Così, ha ricordato la frase “storica” ​​del 2015 in cui la Corte europea ha rovesciato l’accordo di libero scambio con il Marocco “per aver violato i diritti del popolo saharawi”. Inoltre, Senra ha aggiunto che esiste un’altra sentenza del tribunale che afferma che l’accordo di pesca tra l’UE e il Marocco “non è applicabile al Sahara occidentale”.

In questo modo, Senra ha assicurato che l’Unione Europea “sta manovrando” per presentare nuovi accordi con il paese nordafricano “prima della fine della legislatura”.

Pertanto, ha esortato l’UE ad “adottare una volta per tutte una posizione coerente con i valori che afferma di rispettare, nel rispetto delle sentenze della Corte di giustizia europea e facendo tutto il possibile per assicurare che l’ONU e la comunità internazionale in un ampio senso impegnarsi a rispettare il referendum per l’autodeterminazione “

wsadmin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
×
wsadmin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *